Santipolo Matteo

Matteo Santipolo è professore associato di Didattica delle lingue moderne (SSD L-LIN/02, macrosettore 10/G1 Glottologia e Linguistica) presso il Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell’Università di Padova. Dopo avere studiato per alcuni semestri presso le Università di Warwick e Reading in Gran Bretagna ed in Germania, si è laureato cum laude in Lingue e letterature straniere presso l’Università Ca’ Foscari Venezia con una tesi di socio-fonetica sul dialetto di Londra, un estratto della quale è stato pubblicato negli Annali di Ca’ Foscari. Ha quindi conseguito, presso la medesima università, il Master ITALS in Didattica e promozione della lingua e cultura italiane a stranieri. Ha frequentato il dottorato di ricerca in Linguistica presso l’Università di Pisa, con lunghi periodi di studio in Sudafrica, e dal 2002 al 2005 è stato ricercatore di didattica delle lingue moderne presso l’Università di Bari. Nel dicembre 2013 ha conseguito l’abilitazione nazionale al ruolo di professore ordinario in Didattica delle lingue moderne. Dal 2014 è membro del Comitato Scientifico Organizzativo del PLIDA (Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri) presso la sede centrale di Roma della Società Dante Alighieri e dal 2015 è membro del Consiglio Direttivo della Società italiana di Didattica delle lingue e linguistica educativa (DILLE).

È stato Visiting Professor presso la University of Melbourne (Australia), la University of KwaZulu Natal di Durban (Sudafrica), la University of Malta, la Tribhuvan University di Kathmandu (Nepal) e la Universidad Nacional de Tucumán (Argentina). Dal 1999 collabora inoltre col Laboratorio ITALS dell’Università Ca’ Foscari Venezia in qualità di formatore dei docenti di italiano come lingua straniera in Italia e all’estero. È stato per 10 anni docente di Lingua e Linguistica inglese  presso l’Università Ca’ Foscari Venezia e direttore editoriale della Rivista ITALS. Didattica e linguistica dell’italiano come lingua straniera.  È membro dei Comitati Scientifici di molte riviste e collane di glottodidattica e linguistica italiane ed internazionali. Dal 2007 è socio ordinario dell’Accademia dei Concordi di Rovigo. I suoi principali ambiti di ricerca riguardano la didattica delle lingue moderne (in particolare italiano L2/LS e inglese), la didattica degli aspetti sociolinguistici nelle lingue straniere, la sociolinguistica, la politica linguistica e, di recente, il rapporto tra la Folk Linguistics e la glottodidattica. Ha tenuto corsi, seminari e conferenze in oltre 30 Paesi. È autore di oltre centoventi pubblicazioni scientifiche (tra monografie, curatele, articoli e recensioni).