Salmeri Stefano

Stefano Salmeri è nato nel 1959 a Pontedera (Pisa), è laureato in Lettere Moderne e in Filosofia. È stato professore di Storia e Filosofia di Liceo per 19 anni; professore a contratto per 6 anni presso l’Università di Catania e docente SISSIS. Dall’1novembre 2006 è professore associato in Pedagogia generale e sociale presso l’Università di Enna “Kore”. Ha vinto i Premi Mursia, Pannunzio e Soldati e il Premio italiano di Pedagogia SIPED terza edizione 2016. Ha pubblicato 21 volumi e 55articoli di cui alcuni in spagnolo e in inglese.

I suoi interessi scientifici sono: il paradigma ermeneutico in Pedagogia e nei processi inclusivi, intercultura, culture migranti, diritti degli stranieri, problematiche delle seconde generazioni, pluralismo e cooperazione nei processi educativi, integrazione, pedagogia della differenza, educazione alla cittadinanza, Ebraismo ed educazione, importanza della memoria e della storia, comunicazione, educazione alla pace.

Pubblicazioni principali: I percorsi della differenza: ermeneutica e pedagogia, Acireale-Roma, Bonanno, 2003; I puzzle del riconoscimento e le tessere dell’identità. Educazione, interpretazione, integrazione, Acireale-Roma, Bonanno, 2007; Tracce, aperture e limiti del tempo. Itinerari di coscientizzazione attraverso la storia, Roma, Anicia, 2008; Lezioni di pace. Ripensare la criticità dialogica attraverso il contributo pedagogico di Aldo Capitini, Leonforte (En), Euno Edizioni, 2011; Il maestro e la Bildung chassidica: ebraismo ed educazione, Leonforte (En), Euno Edizioni, 2012; Manuale di pedagogia della differenza, Leonforte (En), Euno Edizioni, 2013; Educazione, cittadinanza e nuova paideia, Pisa, Edizioni ETS, 2015 (vincitore PREMIO ITALIANO DI PEDAGOGIA SIPED – III EDIZIONE 2016)

Dal 2015 Stefano Salmeri è componente del Comitato Scientifico di Scienze e Ricerche e nel 2017 entra a far parte del suo Editorial Board.