Home » Archives by category » Scienze umanistiche
Qualche idea su come impariamo a parlare

Qualche idea su come impariamo a parlare

di Maria Concetta Corcelli. “Comprendere i meccanismi in base ai quali i bambini acquisiscono la/e lingua/e può gettare luce sulla natura del linguaggio così come sulla natura della facoltà di apprendimento umana”. E’ questo l’obiettivo ultimo della ricerca sull’acquisizione della lingua, un obiettivo che abbraccia i quesiti sostanziali della linguistica e psicologia cognitiva, nonché la […]

Neuroni Specchio in Musica, tra Embodied Cognition & Conducting.

di Roberto Toscano. Vettori di un progetto di ricerca sui processi di interpretazione/comunicazione motoria ed elaborazione cognitiva nella pratica musicale della Direzione. Keywords: neuroni specchio, neuroni canonici, Embodied Cognition, Conducting,   Scenario Alcuni settori delle neuroscienze consentono oggi una particolare interpretazione dell’esperienza artistica nell’Uomo: l’Arte può essere intesa come un dominio sistemico complesso di saperi […]

Continue reading …
La filologia romanza e lo studio dei manoscritti: considerazioni sulla tradizione dei trovatori occitani

di Francesco Benozzo. Abstract L’autore propone un’indagine filologica della complessa tradizione manoscritta medievale romanza avendo in mente i metodi dell’archeologia stratigrafica e dell’antropologia, in linea con le tendenze della multidisciplinarietà caldeggiate dagli studi umanistici contemporanei. Vengono offerti alcuni spunti interpretativi per l’analisi della tradizione manoscritta dei trovatori occitani, in particolare relativi a questioni di attribuzione […]

Continue reading …
La prise de décision dans les réformes et les politiques éducatives dans la péninsule italienne (1848-2017)

di Fabrizio Dal Passo. Chapitre 1 Le système scolaire de la phase du Risorgimento à l’Unification (1848-1948) 1. La naissance du système scolaire italien Dans la péninsule italienne du XVIIIème siècle, l’enseignement élémentaire et moyen semble être une conséquence directe des précepteurs privés plutôt que d’une véritable institution publique. Cependant, à partir de la seconde […]

Continue reading …
Matera e Potenza: due insediamenti rocchiani nel medioevo lucano

di Nicola Montesano. Abstract Questa ricerca analizza due siti lucani costruiti in onore di san Rocco che inserisconola Basilicata tra le aree geografiche con una presenza di siti medievali dedicata a san Rocco: la prima si riferisce ad un antico tempio, a cui è stato collegato ad un ospedale per gli appestati, eretto a Matera […]

Continue reading …
“Con mente serena nell’animo turbato ”. I filosofi e la Grande Guerra

di Giuliano Gasparri. ABSTRACT L’irruzione della guerra nel mondo del pensiero è uno di quei fenomenti che hanno la proprietà di trascinare con prepotenza il pensiero stesso di fronte alla vita, strappandolo all’astratto. Per rendersene conto, è sufficiente guardare a come alcuni importanti filosofi si sono comportati nel corso della Grande Guerra, di cui ricorre […]

Continue reading …
Exocognition a Scientific fantasia. Caos, Complessità & Cognizione: la scala del gradiente di esocognizione T-SGEC tra ipotesi  e prospettive, a partire dalla ricerca scientifica di A. L. Zaitsev  ed oltre le teorie Šklovskij/Sagan e la Scala Kardašëv

di Roberto Toscano, Hi-Blue Brain. Saperi & Sistemi Complessi, Academia Scientiarum Abstract: Appare sempre più plausibile che i processi di biogenesi, frutto di più eventi ricorrenti che di un unico atto sorgente, abbiano avuto origine sulla Terra da elementari comunità di cellule, coese da una densa rete di scambi eterogenei, emergenti secondo variabili caotiche, di […]

Continue reading …
Per un Umanesimo digitale. Apprendimento e formazione al tempo del web 3.0

Maria D’Ambrosio, Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Relazione e interazione sono i ‘principi’ generativi di una certa pedagogica ‘elettrica’ proposta in questo scritto per attualizzare il concetto di spazio(formativo) e per ripensare l’ambiente-Scuola attraverso una epistemologia digitale e una metodologia multisensoriale, cinetica, tattile, ‘embodied’. Lo scritto presenta inoltre la sperimentazione […]

Continue reading …
Epistemologia semantica del vuoto: (Ku), il non luogo del non ente (note di epistemologia semantica 4)

Vincenzo Crosio, storico della conoscenza Il concetto di sostanzialità vuota, in Oriente come in Occidente, è l ‘esperienza di ‘vano’, lo stato inadeguato dell’uomo. Ma è anche una considerazione che vale per lo spazio costruito, che vale per tutto lo spazio dell’universo tempo. Quello che sembrava un elemento di separazione tra Oriente e Occidente, si […]

Continue reading …
L’Australopiteco e l’origine del linguaggio

Francesco Benozzo, Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne, Università di Bologna. Partendo dal recente libro Speaking Australopithecus (2017), scritto dall’autore insieme all’archeologo Marcel Otte, questo articolo fornisce altri argomenti per poter sostenere una maggiore antichità dell’origine del linguaggio rispetto a quanto generalmente affermato dalla ricerca linguistica, indicando quattro prove deduttive per affermare che la capacità […]

Continue reading …

Mario Luzi. Storia della critica

Comments Off
Mario Luzi. Storia della critica

Emiliano Ventura, Dottorando in Filosofia alla Pontificia Università Lateranense, Responsabile scientifico della Fondazione Mario Luzi. Michel Foucault scrive nel 1970 la celebre frase: “Un jour peut-ětre le siècle sera deleuzien – un giorno, forse, il secolo sarà deleuziano”, riferendosi all’amico filosofo Gilles Deleuze. Dal canto nostro, in questo inizio secolo e millennio, si potrebbe dire: “un giorno, […]

Continue reading …

Rosmini. Il silenzio della libertà

Comments Off
Rosmini. Il silenzio della libertà

Andrea Gentile, Università degli Studi Guglielmo Marconi.   Ognuno di noi è un’individualità irripetibile. Ognuno è un universo. «L’anima umana è un individuo nel regno degli spiriti, che sente secondo la sua costituzione singolare, è una particolarità viva che si manifesta dall’intero fondo oscuro della nostra interiorità, nella cui imperscrutabile profondità dormono forze ignote come […]

Continue reading …

I due dogmi dell’antropocentrismo

Comments Off
I due dogmi dell’antropocentrismo

Leonardo Caffo, Università degli Studi di Torino. In questo articolo argomento in favore dell’esistenza di due dogmi che vorrei chiamare “I due dogmi dell’antropocentrismo”. Il primo dogma è che sia impossibile concepire una strategia di uscita  dall’antropocentrismo, il secondo è che l’idea stessa di una via di uscita sia antropocentrica (una sorta di antropocentrismo di […]

Continue reading …
Diversity Management as a tool for intercultural education

Davide Di Palma, Umberto Conte, Department of Sport Sciences and Wellness, Parthenope University, Naples, Italy. The aim of this paper is to propose an innovative management model of diversity, called Diversity Management, as a useful tool to implement intercultural education also at school. The pedagogical approach of the intercultural education based on the dialogue and […]

Continue reading …
Inclusion and physical activity for individuals with Special Educational Needs

Antonio Ascione, Vittoria Molisso, Pietro Montesano, Department of Sport Sciences and Wellness, Parthenope University, Naples, Italy. Special Educational Needs include all the possible learning and understanding difficulties that undermine and invalidate the subject’s path of growth, education and inclusion. At school, pupils with Special Educational Needs show difficulties in learning and social participation and this […]

Continue reading …
Alle origini della bioetica animalista: dal dibattito nella Francia di Descartes alle leggi di tutela dei diritti degli animali nella Gran Bretagna vittoriana

Pur se le radici dell’etica animalista nel pensiero occidentale affondano nell’antichità, è nel XVIII secolo che l’attenzione ai diritti degli animali si fa viva e pulsante, soprattutto in Francia e in Gran Bretagna. Ma se Cartesio sostiene che gli animali rispondono come automi alle stimolazioni esterne e che non esperiscono dolore, Condillac, Voltaire e Rousseau […]

Continue reading …
La pesca nei mari di Taranto tra età bizantina e normanna: aspetti sociali, politici ed economici

di Federica Monteleone, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. L’obiettivo di questo lavoro è ricostruire la storia della pesca in Puglia tra età bizantina e normanna, partendo da un’analisi comparativa delle fonti pubbliche e private. Appare evidente come il consumo del pescato attirasse non solo gli interessi regi, ma anche quelli monastici, che risultano tra […]

Continue reading …
Il simbolismo religioso come sistema di epistemologia semantica

di Vincenzo Crosio. Riassunto: L’epistemologia semantica è la scienza che rende conto non dei contenuti delle tesi e delle affermazioni di un sistema logico formale, ma delle sue implicazioni semiofisiche, semiobiologiche, semioperative, semioanalitiche, in una parola della continuità e/o delle discontinità morfologiche di un sistema logico formale, indicandone: a) le sequenze ‘normali’ (simmetriche); b) le […]

Continue reading …

Semiotica dell’ascolto

Comments Off
Semiotica dell’ascolto

Di Jacques Coursil (traduzione di Maria Giuzio). Presentazione di Domenico Russo. Proponiamo di seguito alcune dense riflessioni di Jacques Coursil sulla musica. Lo facciamo per due importanti ragioni tra le altre. La prima sta nel fatto che Coursil, inserendosi nel filone della prosa scientifica inglese e francese nata nel Settecento in quegli ambienti e tuttora […]

Continue reading …
L’Infranto: la frangibilità, la cura e il non-abbandono (kintsugi)

Vincenzo Crosio. Storico della conoscenza. La dimensione delle cose, della vita, degli oggetti in particolare che si rompono, – i cui effetti rivelano fratture, frangibilità, ferite di un qualcosa che è integro nonché familiare nell’uso che questa integrità ci garantisce come funzionalità – , può assumere una valenza catastrofica, o meno catastrofica, a secondo del […]

Continue reading …
“Come la cresta di un pavone”. Non-European Roots of Mathematics.

Anna Toscano. Visiting Professor – Campus numérique arménien – Lyon. L’uscita nelle sale cinematografiche nel mese di giugno del 2016 del film tratto dalla biografia di Robert Kanigel dedicata al matematico indiano Srinivasa Ramanujan Iyengar costituisce il pretesto ideale per una riflessione critica sulle radici non europee della matematica, seguendo l’appassionante lavoro di ricostruzione storica elaborato […]

Continue reading …
Il giorno in cui morì la musica. Il primo evento traumatico per gli USA

di Emiliano Ventura, dottorando presso la Pontificia Università Lateranense Prima dell’11 settembre 2001 e prima ancora del 22 novembre 1963 (la data in cui venne ucciso J.F.K.), gli USA avevano vissuto un altro evento ugualmente traumatico. Il 3 febbraio 1959 è meglio noto negli Stati Uniti d’America come il “giorno in cui morì la musica”. […]

Continue reading …
La Costituzione americana: un caso di lotta di classe

di Aldo Zanca. Dipartimento di Studi europei e dell’integrazione internazionale, Università degli Studi di Palermo. Il libro di Beard, quando nel 1913 uscì, fece grande scalpore. Esso conteneva una riconsiderazione della Costituzione federale e della stessa Convenzione di Philadelphia che la produsse, indicandone la funzione controrivoluzionaria e interpretandola come un freno piuttosto che uno stimolo […]

Continue reading …
La metodologia costruttivista e l’unificazione culturale a livello di formazione sono fattori indispensabili per la conoscenza

di Francesco Giuliano. Nel nostro tempo, quando la Scienza, figlia del pensiero dialettico, sta facendo passi da gigante  – è recente la notizia scientifica sulla produzione per la prima volta di un fascio di atomi di antidrogeno al CERN di Ginevra: una scoperta che apre le porte alla risoluzione dell’annoso problema della ‘prevalenza della materia […]

Continue reading …
Riconsiderare la coesione sociale e l’integrazione civica nella prospettiva della generatività sociale

di Mauro Giardiello. L’obiettivo del lavoro è quello di sviluppare una teoria generativa della coesione sociale e dell’integrazione civica al fine di mostrare l’effetto negativo (dissoluzione sociale e civica) o positivo (risorse valoriali e relazionali) sui processi di formazione dell’integrazione sociale. Nella prima parte dell’articolo viene affrontata una riflessione critica in merito ad una visione […]

Continue reading …
La rivoluzione tecnica dei manuali di scherma italiani del XV secolo

di Emiliano Ventura. Il secolo XV è un momento di grande fermento e novità, non solo per gli studi umanistici e filosofici, si attesta anche una spinta che porterà alla rivalutazione della tecnica e della manualità, l’intento è quello di dare ‘dignità’ anche alle ‘arti meccaniche’ non solo alle arti liberali.. La scrittura di manuali […]

Continue reading …

Bio-filosofia e prâxis

Comments Off

di Ilaria Malagrinò. Introduzione Come afferma Aristotele nella Politica, il significato più proprio di bíos, vita, sarebbe prâxis e non poíesis. In tal senso, dunque, esso coinciderebbe con agire piuttosto che con mero fare. Da questo punto di vista, pertanto, nell’interpretazione ritteriana dal testo aristotelico, prâxis starebbe ad indicare qualcosa di più di una mera […]

Continue reading …
L’antica università di Altamura e la collezione del Gabinetto di Fisica e Mineralogia

di Rosaria Colaleo. Nel Settecento, sulla scia della rivoluzione scientifica, si moltiplicarono in tutta Europa modalità di impartire lezioni di fisica del tutto innovative, fondate su esperimenti e dimostrazioni: la definizione della fisica in senso moderno si andava sempre più delineando, suscitando interesse sia negli ambiti accademici che nei salotti e presso le corti. Tra […]

Continue reading …
Ordegni, lacciuole, amputazioni: storia e cronaca dello sterminio del lupo tentato nell’area della provincia di Rieti

Settimio Adriani, Marco Bonanni, Roberta De Santis, Serena De Santis, Gian Berardino Franchi, Mario Mangiacotti, Elisa Morelli, Vincenzo Ruscitti, Luciano Sarego. Sul lupo si è scritto molto e detto moltissimo, eppure per chi lo studia, o ne è semplicemente affascinato, continua ad essere una fonte inesauribile di spunti, riflessioni, dubbi e curiosità. L’incremento della consistenza […]

Continue reading …

Philosophy, Biology and Technology

Comments Off
Philosophy, Biology and Technology

di Philippe Dalleur. Recent advances in the so-called “Biotechnology” triggered various brand-new worldviews. Putting together the terms Bios, Tekhnê and Logos, shows the philosophical directions taken by modern science and technology to deal with the phenomenon of life. The Greek term Bios is quite ambivalent and does not mean, usually and directly, life, but the “way […]

Continue reading …
Anvur e oltre: riflessioni operative per la valutazione scientifica dal 2015 in poi

di Graziella Tonfoni. Premessa E’ assai preoccupante vedere come la capacità di reazione immediata a linee di ricerca che necessitano tempi di verifica, mediante la giudicabilità a periodi ravvicinati, possa a abbassare progressivamente la soglia di allerta nei confronti di prodotti concepiti appositamente per essere utilizzati in alcune aree geografiche, ma che sui tempi lunghi […]

Continue reading …
Cattolici e politica. Note sulle origini e l’organizzazione del Partito Popolare Italiano

1. Il “mito” tedesco tra i cattolici italiani La storiografia italiana si è a lungo interrogata su quale sia stata l’origine del Partito Popolare Italiano. Schematizzando, possiamo dire che ad una impostazione storiografica che ha considerato molto rilevante, direi decisiva, la riflessione di Luigi Sturzo nella fondazione del partito, che ha il maggiore esponente in […]

Continue reading …

Giordano Bruno e la differenza italiana

Comments Off
Giordano Bruno e la differenza italiana

di Emiliano Ventura. I. Nel 2010 si tiene una conferenza alla Cornell University di Ithaca (U.S.A.) nell’ambito di un convegno sulla filosofia politica italiana contemporanea dal titolo Commonalities. Theoraizing the Common in Contemporary Italian Political Thought. Oltre a Remo Bodei intervengono Roberto Esposito, Franco Berardi, Cesare Casarino, Antonio Negri (Toni), Michael Hardt. La filosofia italiana […]

Continue reading …
Dal sistema delle quattro potenze alla Società delle Nazioni. La diplomazia giapponese nella prima guerra mondiale

di Valdo Ferretti. Non c’è bisogno di ricordare che la prima guerra mondiale rappresentò uno spartiacque di importanza epocale nella storia dell’umanità, tra le altre ragioni perché inaugurò un’epoca interamente nuova nelle relazioni di potenza in Europa e per il ruolo che i maggiori paesi del Vecchio Continente esercitavano nel resto del mondo. Inoltre essa […]

Continue reading …
La riflessione filosofica di Franco Selleri, fisico eterodosso

S econdo numerosi storici della scienza eredi del primo neopositivismo come Thomas Kuhn e Paul Feyerabend, si può comprendere appieno il significato dell’impresa scientifica non solo attraverso l’analisi delle teorie ma anche, se non soprattutto, collocando le stesse nel preciso contesto storico in cui si sono formate. Lo scienziato, infatti, quando interpreta il libro della […]

Continue reading …
Sillabe strazianti. Revisioni suggerite dal teatro francese

di Rosine S. Schautz. A proposito della sillaba Il mio intento è quello di parlare di quell’atomo del discorso che chiamiamo sillaba, colto però non con l’ottica di un qualche sistema di linguistica teorica, bensì facendo appello ai documenti della storia della pratica drammaturgica, all’interno, o se si vuole ‘dietro le quinte’, del teatro francese. […]

Continue reading …
Quando una sillaba ha tanto senso. Incidenza e valore dei monosillabi nella letteratura tra Sette e Ottocento

di Maria Lucia Zito. Poeti, bambini e filosofi, vedono nella sillaba interi universi, mille possibilità espressive, non calcolabili e non predicibili significati. In quel che segue cercherò di aprire un piccolo spiraglio su tutto ciò, ripercorrendo per rapide aperture di scorci il filo della nostra letteratura tra il Sette e l’Ottocento con l’intento di documentare […]

Continue reading …
Nam June Paik, l’immaginazione videoartistica e la sperimentazione tecnologica

di Giulio Latini. Nel costante dettato di una sperimentazione tecnologica dalla profonda impronta umanistica, l’artista elettronico Nam June Paik (1932-2006) – Leone d’oro alla carriera-Biennale d’Arte di Venezia del 1993 – ha dialogato lungo tutta la sua intensa vita con le più avanzate teorie cibernetiche. Sollecitato creativamente dispositivi quali il televisore in chiave scultorea e […]

Continue reading …
Il sacrificio umano a Cartagine: da mito antico e moderno alla Realpolitik della Sicilia greca

di Enrico Acquaro. La letteratura scientifica e divulgativa sui sacrifici umani e le morti rituali a Cartagine punica, su i suoi santuari, i tofet, e sul suo rituale, il mlk, è imponente. Ci limitiamo a rimandare ad alcuni degli ultimi studi (Acquaro 2002, Campus 2013, Ribichini 2013, Orsingher 2015, Bartoloni 2015, Xella 2015) (Figg. 1-6). […]

Continue reading …
Effetto Pigmalione per la formazione dei nuovi manager

di Marco Bove. Quando le aziende reclutano giovani da avviare alla carriera di managers scelgono generalmente laureati o diplomati di scuole di gestione aziendale, secondo il sistema esistente nei vari paesi. I nuovi venuti si trovavano in competizione con i dipendenti che hanno iniziato la loro carriera dal nulla per arrivare alle posizioni direttive, e […]

Continue reading …
Digital Humanism and Citizen Science: una nuova visione del mondo

di Anna Toscano. I codici comunicativi peculiari dei new personal devices sottoposti ad un costante processo evolutivo, offrono innovativi approcci nella configurazione di modalità per il racconto della complessità. In particolare nei settori della ricerca e della formazione avanzata diviene sempre più urgente sviluppare approcci e modalità di condivisione e trasmissione dell’informazione il più possibile […]

Continue reading …
La comunità scientifica nell’Età dei Lumi: problemi di comunicazione

Ferdinando Abbri. La comunicazione scientifica nel corso del Settecento mostra aspetti di indubbio rilievo storiografico con riflessi anche sulla contemporaneità. In particolare, l’istituzione di accademie e società scientifiche, a carattere generale (scienze, lettere e arti), specializzate nelle scienze o in una scienza, favorì lo scambio d’informazione scientifica anche grazie alla presenza nei vari contesti europei […]

Continue reading …

XXV Aprile 1945: la Liberazione

Comments Off
XXV Aprile 1945: la Liberazione

Roberto Fieschi. Allora,  per noi ragazzi, gli abiti nuovi erano rari in casa nostra.  I miei primi abiti con i calzoni lunghi, nel ’44, furono quelli dismessi da mio padre:  il primo abito proprio mio lo conquistai dopo la guerra grazie alle stoffe distribuite dall’UNRRA (United Nations Relief and Rehabilitation Administration). Le scarpe a volte […]

Continue reading …
Brevi osservazioni sulla presenza dell’Ordine Templare in Capitanata

Luciana Petracca. A seguito della conquista normanna, il Mezzogiorno d’Italia acquisì una nuova dimensione geopolitica e fu interessato da un costante processo di occidentalizzazione e di latinizzazione, promosso dagli stessi normanni. Tale processo, contestualmete allo slancio riformatore promosso all’epoca dalla Chiesa di Roma, interessata, tra l’altro, a mobilitare la cristianità occidentale in difesa del Santo […]

Continue reading …
Wilson, l’internazionalismo e la nuova diplomazia: un quadro complesso tra fallimento momentaneo e valore duraturo

di Francesca Somenzari. Come sostiene John Milton Cooper, “la figura di Wilson e quella di Theodore Roosevelt si stagliarono, agli albori del secolo americano, allo stesso modo di quelle di Thomas Jefferson e Alexander Hamilton all’inizio dell’Ottocento. Come Jefferson e Hamilton rappresentarono gli architetti politici del diciannovesimo secolo, così Wilson e Roosevelt furono i primi […]

Continue reading …
L’intervento di medici e infermieri nella Grande Guerra

di Marcella Tamburello, Giovanni Villone. Nelle situazioni critiche, come le calamità naturali e le guerre, le figure professionali di soccorso ed assistenza maggiormente impegnate sono sicuramente quelle sanitarie, come medici e infermieri, cui occorre accomunare nel ricordo i tanti volontari, tra i quali, senz’altro, le “Dame della Croce Rossa”. La Grande Guerra rappresenta, infatti, la […]

Continue reading …
Il diagramma rituale. Ritualità e rito nella fondazione degli impianti urbanistici in Asia e nelle strutture indoarie

di Vincenzo Crosio. a) Il centro, la periferia, l’abitato. Quasi come eredità psichica ed immaginaria, nell’homo sapiens si esprime questa qualità geometrica e spaziale alla costruzione. Le abitazioni, le abitudini sono da sempre l’abito mentale degli uomini. Il suo passato nomadico e di piccoli gruppi nomadici sono alla sue spalle quando nelle alte valli siriane e […]

Continue reading …
Dall’Orbis Pictus al silent book: l’illustrazione nel libro per ragazzi. Cenni storici e considerazioni psico-pedagogiche

Per ogni fanciullo il libro è un oggetto unitario, formato da contenuto e aspetto estetico, senza preferenze tra i due. Ogni sua componente è legata in un unicum e serve a creare l’esperienza della lettura. “La comprensione del suo “contenuto” è solo uno dei molti aspetti di tale esperienza, e da essa indivisibile dal punto […]

Continue reading …
Il volto e l’anima delle macchine nella letteratura inglese

Questo contributo si propone di illustrare tradizione, immagini e significato delle macchine, in particolare di automi, robot ed androidi, sia come simboli positivi di angelici protettori e simpatici giocattoli, sia nella visione minacciosa ed insieme tragica di infidi e vendicativi schiavi disumani. Sezione distintiva di questo articolo è la trascrizione commentata della postfazione, pubblicata nel […]

Continue reading …
Roland Barthes, il potere del linguaggio, la seduzione dei significati

Roland Barthes nasce a Cherbourg, in Normandia, il 12 novembre 1915. L’anno dopo, morto il padre in guerra, si trasferisce con la madre a Bayonne. Conduce una vita con notevoli ristrettezze economiche (“sono stato allora un borghese, ma povero”), si stabilisce poi a Parigi, dove frequenta il liceo. Ammalato di tubercolosi polmonare trascorre periodi di […]

Continue reading …
Filosofia e letteratura: imprescindibile distinzione o inalienabile legame?

L’idea che la filosofia possa essere assimilata a una forma d’arte – nella fattispecie, alla letteratura – è un esito delle filosofie postmoderne. Lo è sia nel senso per cui la filosofia può intendersi come una forma di narrazione, sia nel senso per cui essa può intendersi come una forma di apertura alla molteplicità, alla […]

Continue reading …
The Parable of the Trade Union between the First and Second Republic in Italy

This article will attempt to highlight the most critical issues within the context of Italian trade unions, providing a panorama of the contexts within which trade unions are present. Through the study of several of the most authoritative and significant sociological writings from the period that stretched from the First to the Second Republics, the […]

Continue reading …

Premi Nobel negati – o discutibili

Comments Off
Premi Nobel negati – o discutibili

Nell’ottobre scorso sono stati assegnati i Premi Nobel 2015. Il premio per la medicina  è stato assegnato alla ricercatrice cinese Youyou Tu (e, ex aequo, a William C. Campbell, e Satoshi Ōmura) per la scoperta di un principio fitoterapico impiegato ancora oggi contro la malaria, l’artemisinina. Questo ha portato a ricordare il premio assegnato nel […]

Continue reading …
Divulgazione scientifica. Il teatro d’ombre di un teatro d’ombre

Se per divulgazione scientifica intendiamo istintivamente una scrittura indirizzata a chi non abbia strumenti tali da poter dare un contributo nuovo al campo di cui si discute, la questione essenziale mi pare essere la necessità di concordare su quale debba essere la “densità” culturale del lettore medio nel modulare la compilazione di un testo che […]

Continue reading …
La cultura dei Veda e la mitopoiesi antico-indiana nel Buddhismo delle origini

di Vincenzo Crosio, Storico della conoscenza. Dal fondo originario, dall’alba di una civiltà che stenta ancora a farsi conoscere, dalle nebbie di una ancora incerta scienza delle antichità indoeuropee, emerge nell’ultimo secolo trascorso, come un vaso di Pandora ancora coperto di terra appena smossa, in tutta la sua stranezza, in tutta la sua alterità formale, la […]

Continue reading …

La funzione educativa del teatro

Comments Off
La funzione educativa del teatro

di Gaetano Oliva, Facoltà di Scienze della Formazione. Dipartimento di Italianistica e Comparatistica, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il teatro, inteso come processo di formazione, si trova a metà strada tra l’intimità dell’individuo, le sue paure, i sogni, le emozioni, e la realtà sella vita reale. Questa sua posizione mediana permette che sia […]

Continue reading …

Introduzione all’Hi-Cognition

Comments Off
Introduzione all’Hi-Cognition

di Roberto Toscano L’uomo contemporaneo, ormai sempre più entità espansa, connotata da una morfologia transidentitaria e multidimensionale (frutto di un processo costante di ibridazione – a volte traumatica – del proprio sistema-mondo reale/virtuale generato dall’incessante rapporto osmotico con i codici comunicativi dei new personal devices e del web) mostra inediti potenziali/stili cognitivi, matrici di peculiari domini […]

Continue reading …
Xylella fastidiosa: nelle pieghe della rappresentazione dell’emergenza

Margherita Ciervo, Dipartimento di Economia, Università degli Studi di Foggia. La geografia del Salento rischia di essere stravolta dalla modalità di gestione della cosiddetta “emergenza xylella”. La Puglia, infatti, terra di ulivi secolari che ne identificano il paesaggio e prima nella produzione nazionale di olio di oliva, sembrerebbe “attaccata” dal batterio denominato “Xylella fastidiosa” (Xf), […]

Continue reading …
Antonello da Messina, lo zen e lo sguardo sul mondo

di Vincenzo Crosio, Storico della conoscenza. All’interno del vasto e molteplice fenomeno (molteplice perché ampiamente regionale e persino locale) del Rinascimento pittorico italiano, colpisce una linea di contorno non sempre messa ben in luce dalla critica d’arte. Presupponiamo (è una presupposizione, ma che ha i suoi elementi di forza) perché la teoria estetica non è giunta […]

Continue reading …
Il laboratorio per superare le difficoltà di apprendimento

di Marta Goldoni (Docente di sostegno presso l’Istituto Galvani Iodi, Reggio Emilia) e Luca Malagoli (Fisico, responsabile scientifico del Museo della Bilancia di Campogalliano – Modena)   Nell’ottica di una didattica inclusiva, capace di pensare il curricolo come ricerca flessibile e personalizzata della massima competenza possibile per ciascun alunno, si è tentato di utilizzare  alcune esperienze laboratoriali che si […]

Continue reading …
Le uova: cosmogonia, mitologia, psicologa e consumo

di Angelo Tartabini, Dipartimento di Neuroscienze, Università degli Studi di Parma. Oggi parlare di cibo è di moda, il cibo è al centro di interessi economici nazionali e internazionali di vasta portata, (vedi Esposizione Universale, Expo Milano 2015, “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”), ma per un alimento in particolare, cioè l’uovo, le cose […]

Continue reading …

Ascoltare la realtà. Psicologia e giornalismo

Comments Off
Ascoltare la realtà. Psicologia e giornalismo

Gian Paolo Caprettini, Università degli Studi di Torino. Nel riflettere sull’insegnamento e l’impegno, scientifico e professionale, di Giorgio Blandino, se mi si chiedesse una formula riassuntiva che comprendesse sensibilmente il suo atteggiamento anche come amico oltre che come studioso, così la esprimerei: ascoltare la realtà. E questo perché, nella dimensione del suo operare, si presentava […]

Continue reading …
Il canto dei vinti: Fiume Sand Creek di Fabrizio De André

Emanuele Ferrari, Università degli Studi Milano Bicocca. Come molte canzoni di De André, Fiume Sand Creek non nasce dal nulla, ma  rielabora poeticamente un tragico episodio della storia americana, di cui il titolo è una citazione. Per valutare le strategie espressive del testo e della musica è quindi utile richiamarne i presupposti. Il 29 novembre […]

Continue reading …
I tarocchi, un gioco di simboli e incroci ermetici (uno studio comparato dell’immaginario e della filosofia libertina)

Vincenzo Crosio, Storico della conoscenza.  Un detto napoletano dice che: E’ pazzo chi gioca ed è un pazzo chi non gioca. Sembra un Koan zen, ma riflette abbastanza bene l’essenza del gioco, dei giochi. Da quando Huizinga scrisse Homo ludens e da quando Neumann e Morgestern scrissero la Teoria dei Giochi, l’interesse per il gioco come […]

Continue reading …

Sapiente senilità

Comments Off
Sapiente senilità

Luisa Gorlani, Psicologa. Universale è il tema della vecchiaia, perchè è un passaggio obbligato, che tutti dobbiamo affrontare, se siamo così fortunati da non dover lasciare prima questa Terra, magari da giovani, o addirittura da bambini. La Vita è un dono! Ma, come dice il lirico greco Mimnermo: “La giovinezza è un dono fugace, della […]

Continue reading …

Iole Chessa Olivares, la poesia della polvere

Comments Off
Iole Chessa Olivares, la poesia della polvere

Fausta Genziana Le Piane Rigore di stile, d’immagini e sincerità di accenti caratterizzano l’ultima silloge poetica di Iole Chessa Olivares intitolata “La buccia del grido” (Lepisma Edizioni) che seduce il lettore immediatamente per lo stile asciutto, pacato e determinato. E’ tempo di bilanci, di consapevolezza estrema, soprattutto tempo di dolore, di “doglie”, di spina d’arsura. […]

Continue reading …

La scrittura della ricerca

Comments Off
La scrittura della ricerca

Graziella Tonfoni, Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Alma Mater Studiorum Università di Bologna. In questo articolo, che si conforma e si presenta come semplice sequenza di brevi riflessioni, intendo dimostrare come esista un rapporto rilevante tra lo spazio, ovvero il luogo fisico, inteso come collocazione materiale, in cui avviene l’attività di scrittura, il tempo inteso […]

Continue reading …

Distruzioni

Comments Off
Distruzioni

Roberto Fieschi, Professore Emerito di Fisica, Università degli Studi di Parma. Nel febbraio è stata mostrata dagli jihadisti la distruzione, a colpi di ascia e piccone, dei manufatti assiri di seimila anni fa, conservati nel museo di Mosul. L’hanno definita “la più grande demolizione di idoli nell’epoca moderna”; gli idoli dovevano essere distrutti “in quanto […]

Continue reading …
Lo sguardo mistificatore. Inganno e conflitto nelle interazioni familiari

Renato Vignati, Università di Macerata Per quanto tempo si può sostenere lo sguardo di chi inganna? In che modo la manipolazione si trasforma in una rete che intrappola le relazioni di una famiglia? Attraverso quali percorsi di conversione l’identità può divenire confusa e smarrirsi, fino alla follia? Le storie cliniche che Ronald David Laing incontra […]

Continue reading …
Individual wellbeing, organizational and social, through the assessment and development of soft skills 

Claudio Palumbo, Department of Clinical and Experimental Medicine – University of  Parma. Faced with globalization, competition and uncertainty fully spread, it is increasingly important to focus awareness and balance of individuals, so that they will deal with the instability and develop their positive contribution to groups, organizations and social in general. “Flexibility” and “specialization” are […]

Continue reading …

Eroi. Concerto a tre voci tra mito e realtà

Comments Off
Eroi. Concerto a tre voci tra mito e realtà

Margherita Mastropaolo (Docente Liceo classico), Tito Baldini (Società Psicoanalitica Italiana), Angelo Ariemma (Centro di Documentazione Europea Altiero Spinelli, c/o Sapienza Università di Roma). L’intero corpus delle leggende eroiche greche copre un arco di tempo brevissimo, compreso nel giro di poche generazioni, mentre in realtà è lunga e complessa la catena di eventi storici, determinanti nella […]

Continue reading …
Giorgio Baglivi. The Italian Work of an armenian Physician born in Croatia

Anna Toscano, Visiting Professor – Campus numérique arménien – UCLy, Lyon. In 1999, the publication of the Correspondence kept in the Waller Collection allowed the reconstruction of the theoretical path of one of the most interesting figures of the 17th-century scientific scene, the Dalmatian physician, of an Armenian family, naturalized Italian, Giorgio Baglivi. The Baglivi […]

Continue reading …
“Contro la guerra e la fame”. Il non interventismo dei giovani socialisti in provincia di Bari

Daria De Donno, Università del Salento. A differenza degli altri paesi europei collegati ai grandi blocchi di alleanze per i quali entrano in gioco vari fattori (su tutti la questione della “difesa nazionale”), per l’Italia l’ingresso nel conflitto è il risultato di una “contesa” interna giocata contemporaneamente sul terreno dello scontro di piazza e sul […]

Continue reading …
Individual, organizational and social psychological wellbeing 

Claudio Palumbo, Department of Clinical and Experimental Medicine – University of  Parma.   Introduction The wellbeing might be taught and trained but requires a change of attitude and management of interpersonal relationships. The iteration towards good relationships, the feeling of commensurateness and offset in social relations, the possibility of communication and expression that you have […]

Continue reading …

Cartagine, Kerkouane, Mozia: the day after

Comments Off
Cartagine, Kerkouane, Mozia: the day after

Enrico Acquaro, già professore dell’Università degli Studi di Bologna. Per i centri fenici del Mediterraneo il passaggio dal controllo/occupazione cartaginese al nuovo ordine romano non è stato sempre segnato da traumi ossidionali e da conseguenti distruzioni che hanno posto fine ad un assetto urbano e ad un impianto segnati da servizi e identità cultuali proprî, […]

Continue reading …
La ricerca in Italia e il Premio Nobel: un connubio difficile

Luigi Vitagliano, Istituto di Biostrutture e Bioimmagini – CNR. Capita frequentemente di imbattersi, sia nella letteratura scientifica sia nella stampa non specialistica, in classifiche comparative della produttività scientifica dei diversi paesi. Queste analisi, che generalmente ricevono un’ampia eco mediatica, sono, per la variabilità dei parametri considerati, intrinsecamente discordanti. Esiste un parametro che, per quanto limitato, è […]

Continue reading …
Filologia della Scienza: prevedibili domande e ragionevoli dubbi

Graziella Tonfoni, Dipartimento di Storia Culture e Civiltà, Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Le fasi di profondo turbamento, le tappe in effettiva confusione, la sovrapposizione di molteplici criteri nella valutazione, dei prodotti di ricerca, che le varie economie saggistiche, scientifiche e narratologiche in euro-zona, stanno attraversando, portano al pullulare di numerose estemporanee soluzioni, provvisori rimedi, […]

Continue reading …
La Maschera e il Volto: Pulcinella, la Campania e il mito di Horus

Vincenzo Crosio, Docente nelle scuole superiori e docente relatore all’Istituto degli studi storici e filosofici di Napoli. La maschera di Pulcinella, unica maschera arcaica, lo ricordiamo ancora, semanticamente presente nel valore ereditario dei Campani, ha sempre suscitato grande interesse oltre che essere la maschera carnevalesca più conosciuta al mondo per il peculiare fascino. Il suo fascino, […]

Continue reading …
I Sageti: allevatori di vacche onomasti dell’Eurasia

Giampietro Fabbri, Centro di Studi Eubios, Bologna. Gli Sciti sono ricordati come un popolo di cavalieri che vagava per le steppe della Russia meridionale e irrompeva nell’Asia minore combattendo e assoggettando le popolazioni con cui veniva a contatto: un popolo di guerrieri e allevatori di cavalli. Dall’Europa orientale all’India furono chiamati con nomi apparentemente diversi, come […]

Continue reading …

L’Educazione alla Teatralità nella scuola

Comments Off
L’Educazione alla Teatralità  nella scuola

Gaetano Oliva, Facoltà di Scienze della Formazione. Dipartimento di Italianistica e Comparatistica, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. L’attività teatrale rivela attitudini potenziali degli individui, li accomuna, lì conduce all’aiuto reciproco, promuove il senso sociale; essa favorisce la libera espressione della persona e soprattutto, le capacità di rispondere in modo creativo agli stimoli prodotti dall’ambiente […]

Continue reading …

Che ne è stato della fraternità?

Comments Off
Che ne è stato della fraternità?

Aldo Zanca, Dipartimento di Studi europei e dell’integrazione internazionale, Università degli Studi di Palermo.   L’Histoire et dictionnaire de la Révolutione française di J. Tulard, J.-F. Fayard e A. Fierro[1] dedica queste poche parole a Fraternità: «Terzo elemento del motto della Repubblica francese, la fraternità è così definita nella Dichiarazione dei diritti e dei doveri del […]

Continue reading …

Simone Weil e il pensiero indiano

Comments Off
Simone Weil e il pensiero indiano

di Graziella Di Salvatore. C’è nell’uomo qualcosa di sacro. Ma non è la sua persona». «Ciò che è sacro, lungi dall’essere persona, è quello che in un essere umano è impersonale. Tutto ciò che è impersonale nell’uomo è sacro» : così rilevava Simone Weil nel suo saggio, La personne et le sacré, elaborato a Londra nell’ultimo […]

Continue reading …
L’influenza delle potenze europee sull’Impero ottomano al termine del XIX secolo

di Roberto Sciarrone, Dipartimento di Storia Culture Religioni, Sapienza Università di Roma La crisi politica, finanziaria e militare che colpì l’Impero ottomano tra il 1875 e il 1878 sfibrò ulteriormente la già debole Porta, che da anni si trovava in gravi difficoltà, e fu sorretta solo dalla volontà di alcune delle grandi potenze europee per conservare l’equilibrio […]

Continue reading …
Lo sciamanesimo ctonio nei Campi flegrei. Il ramo d’oro e il VI canto dell’Eneide

di Vincenzo Crosio. Dunque è con felice intuizione che il Dodds, alla fine degli anni cinquanta del secolo scorso nella sua opera fondamentale I Greci e l’irrazionale, aprendo una via non facile dentro gli studi di filosofia e filosofia religiosa greca, vide con chiarezza che la religione dei Greci era una esperienza di un pensiero […]

Continue reading …
Brevi considerazioni sui problemi e sulla problematica della didattica della Geografia

di Emanuele Poli, Phd in Scienze della Terra e docente a contratto di Geografia presso il Dipartimento di Studi Umanistici delle Università di Pavia, Milano e Venezia Cà Foscari.   1. Didattica e mentalità geografica Tutti coloro che si sono occupati e si occupano di geografia hanno certamente avvertito grande insoddisfazione per ciò che concerne la […]

Continue reading …
Filologia della Scienza: lessico complicato, terminologie emotivamente connotate, necessità di ripetute costanti delucidazioni

di Graziella Tonfoni, Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Alma Mater Studiorum Università di Bologna.   Premessa Questo articolo rappresenta il risultato e compendio di una ricerca interdisciplinare, svolta intensivamente nel periodo gennaio-giugno dell’anno 2015, dalla ricercatrice, che ha progressivamente calcolato, analiticamente esaminandole, le conseguenze che dipendono dalla re-interpretazione emotiva di termini di uso comune, successivamente allargata […]

Continue reading …

La langue, lalangue

Comments Off
La langue, lalangue

di Jacques Coursil. (Traduzione di Maria Giuzio).   l’analyse, cette technique (Lacan). C’est évidemment que j’avais mis à jour le terme de Saussure de la langue que j’écrirai en un seul mot lalangue (Lacan).   La langue e lalangue La psicoanalisi lacaniana insiste in molte occasioni sul proprio statuto di ‘tecnica’, opponendosi in questo modo alla […]

Continue reading …
Il nunzio apostolico Pietro Giannelli e lo sbarco dei Mille nelle carte dell’Archivio Segreto Vaticano

di Chiara D’Auria, Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Salerno.   Già del marzo 1860 fino all’arrivo dei Mille nei pressi di Napoli, come da ordinaria attività informativa le nunziature apostoliche comunicarono alla segreteria di Stato pontificia ogni notizia potesse pervenire alle loro sedi circa l’Impresa di Garibaldi e i suoi protagonisti. In […]

Continue reading …
Cronache di uno strano amore: gli americani e la bomba atomica nei Tranquillized Fifties

di Alessandra Calanchi, Dipartimento di Studi Internazionali: Storia, Lingue, Culture, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo   There are no longer problems of the spirit. There is only the question: When will I be blown up? (William Faulkner 1950)    Asked to nominate a worthy successor to Victor Frankenstein’s macabre brainchild, what should we choose […]

Continue reading …

Le case della vita di Emma Bovary

Comments Off
Le case della vita di Emma Bovary

di Federica Casini.   L’educazione sentimentale di Emma Bovary passa anche attraverso le case in cui abita. Il processo di evoluzione o, meglio, di deformazione morale e spirituale della giovane donna, alla quale si assiste nel corso del romanzo, è fortemente collegato alla questione degli spazi abitativi che fanno da scenario e da contenitore alla […]

Continue reading …
Il teatro come strumento di formazione umana nello sviluppo della creatività e della crescita personale

di Gaetano Oliva, Facoltà di Scienze della Formazione. Dipartimento di Italianistica e Comparatistica, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.   Teatro e formazione umana Il teatro non deve essere considerato fine a se stesso, ma deve realizzare un’attività che ha uno scopo educativo di formazione umana e d’orientamento: supportare la persona nella presa di […]

Continue reading …
Letteratura, scienza e realtà a 70 anni da Hiroshima e Nagasaki

di Luciano Celi, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per i Processi Chimico-Fisici, Pisa.   Si nasce assuefatti a fuggire, in Sicilia Elio Vittorini L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. James Branch Cabell Uno scomparso non lo è mai per tutti quanti. J. Bonells, La seconda scomparsa […]

Continue reading …

Libertà, felicità e diritto

Comments Off
Libertà, felicità e diritto

di Aldo Zanca, Dipartimento di Studi europei e dell’integrazione internazionale, Università degli Studi di Palermo. Libertà, felicità e diritto   Kant svolge una serrata critica contro l’utilitarismo, stabilendo un nesso inscindibile tra felicità e libertà. Jeremy Bentham sostiene che tutti siamo governati dal piacere e dal dolore, tutti desideriamo il piacere e rifiutiamo il dolore: […]

Continue reading …

I poeti “decadenti” e l’astronomia

Comments Off
I poeti “decadenti” e l’astronomia

di Filomena Montella. Questa riflessione parte da un’esperienza didattica nata fra i banchi di scuola durante il mio lavoro di insegnante nella scuola secondaria superiore. Con i miei studenti mi sono soffermata su citazioni astronomiche, presenti in poeti “decadenti” quali Giovanni Pascoli e Gabriele D’Annunzio. La riflessione letteraria si è intrecciata naturalmente con quell’astronomica, confermando […]

Continue reading …

Grasso/Magro. Un circolo perfetto

Comments Off
Grasso/Magro. Un circolo perfetto

di Franco Riva, Dipartimento di Filosofia, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano.   Vacche grasse e vacche magre Fin dalla notte dei tempi circola una doppia metafora ispirata dal cibo quale cifra complessiva della convivenza umana. Da una parte si usa l’immagine dell’alternanza tra abbondanza e scarsità, il cui prototipo è il sogno del Faraone d’Egitto […]

Continue reading …
Cibo, etica e identità: qual è la morale della tavola?

di Paolo Costa. Declino o progresso morale? Ci sono poche cose così complicate come formulare un giudizio obiettivo sul periodo storico in cui ci è toccato di vivere. Si corre sempre il rischio di essere o autoindulgenti o nostalgicamente scontenti. D’altra parte, per citare un’osservazione fulminante del poeta americano Randal Jarrell, “che cos’altro è un’epoca […]

Continue reading …

Il cibo e la ritualità

Comments Off
Il cibo e la ritualità

di Vincenzo Crosio, Docente nelle scuole superiori e docente relatore all’Istituto degli studi storici e filosofici di Napoli. Il cibo, il pasto come eloquente segno di civiltà, dello stare insieme per uno scopo che non è semplicemente ‘il mangiare’ ma il mangiare secondo una modalità formale, in alcuni casi rituale, scandito da un ritmo con […]

Continue reading …

di Lia Giancristofaro   1. Nutrizione, tradizione, heritage alimentare: il rischio della reificazione delle tradizioni Il presente saggio sintetizza i risultati di una ricerca in campo col fine di analizzare sia la cultura di un alimento tradizionale a lunga conservazione caratterizzante la dieta mediterranea, ovvero la conserva di pomodoro, sia pure il ruolo che questo […]

Continue reading …

La Grande Madre Terra

Comments Off

di Mariarosa Santiloni. Il tema dell’Expo 2015 “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”, aperto a Milano il 1° maggio, è senza dubbio il più importante, ambizioso e difficile mai proposto per una esposizione universale. Dato l’argomento, è facilmente immaginabile come questa Expo, per la prima volta, ponga in posizione centrale il valore all’apporto femminile. […]

Continue reading …
Il ruolo dei militari nella crisi di un regime. Cile 1970-1973

di Gaetano Oliva, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Istituto Universitario “Carolina Albasio” Premessa Questo lavoro intende analizzare come e perché le Forze Armate cilene, “costituzionaliste”e tradizionalmente apolitiche, assunsero il potere nel 1973. Inoltre vuole spiegare il ruolo tradizionale avuto dalle Forze Armate cilene, secondo la Costituzione del 1925 e il relativo ordinamento giuridico, e […]

Continue reading …
Page 1 of 212